Aller à la page d'accueil. | Aller au contenu. | Aller à la navigation |

Cerca tra gli strumenti didattici Cerca tra gli strumenti didattici

...per progettare e realizzare le tue attività di educazione allo sviluppo sostenibile, alla solidarietà e alla cittadinanza mondiale.

 
 

L’ACQUA NEL MONDO

  • Gioco, attività di teatro

Attività di lettura critica delle cartine di distribuzione delle risorse nel mondo e di confronto tra le diverse aree mondiali.

Temi

  • Acqua
  • Foreste e biodiversità

Livello d'istruzione

  • Scuola primaria
  • Scuola secondaria 1° grado

Dai 9-10 anni in su

Descrizione

Giocatori: gruppi di 4-5-bambini

Animatori: uno

Spazi: in aula o in palestra (è più semplice se i bambini hanno lo spazio sufficiente per mettere vicine più carte geografiche)

Materiali: carte geografiche (cfr. Allegato), matite, pennarelli.

Regole: Si divide la classe in gruppi di 4 o 5 persone e si posizionano in modo che ognuno abbia a disposizione uno spazio sufficientemente ampio per poter confrontare più di una cartina (in palestra sarebbe l’ideale). Ad ogni gruppo si consegna, passo dopo passo: 

  1. la carta della distribuzione della popolazione mondiale ed una cartina muta. In base alla distribuzione della popolazione i bambini devono colorare con tre colori diversi dove secondo loro c’è bisogno di grandi quantitativi di acqua, un quantitativo medio di acqua e dove ne serve poca.

  2. la carta della distribuzione dell’acqua sulla terra e si cerca di fare il confronto tra le aree che hanno colorato e la reale distribuzione idrica globale.

  3. l’elenco degli stati del mondo con i vari valori di acqua e la quinta colonna evidenziata, in modo da facilitare la fase successiva.

  4. la scheda con un grafico da completare e tre domande a cui rispondere (gli stati possono essere scelti a seconda dell’esigenza dell’insegnante).

  5. la carta della distribuzione delle foreste nel mondo ed una cartina muta. In base alla distribuzione delle foreste, alla distribuzione della popolazione ed alla distribuzione dell’acqua, i bambini devono provare ad identificare le zone desertiche e colorarle all’interno della cartina muta. 

  6. la carta di distribuzione dei deserti nel mondo e si cerca di fare il confronto tra le aree che hanno colorato e la reale distribuzione dei deserti. A seconda del programma e dell’interesse della classe si può proseguire definendo il concetto di vulnerabilità alla desertificazione, facendo notare la posizione dell’Italia rispetto alle altre aree mondiali.

  7. ad ogni gruppo si consegna la carta della disponibilità di acqua pro-capite nel mondo e l’utilizzo dell’acqua, introducendo la diversità di utilizzo (agricoltura, industria, di sussistenza…)

Si può concludere il gioco con un brainstorming, che permette di riassumere le idee e di capire quanto i bambini hanno appreso dall’attività svolta.

Spunti didattici, obiettivi pedagogici

L’attività si può realizzare per introdurre la tematica dell’acqua, particolarmente nelle ore di geografia per far familiarizzare i bambini con la lettura delle carte geografiche.

Per farsi aiutare

Questa scheda è stata redatta dall’ong LVIA.
Per informazioni e suggerimenti potete rivolgervi al referente del settore all’Educazione Cittadinanza Mondiale di:

LVIA – Associazione Internazionale Volontari Laici
Corso IV Novembre, 28 – 12100 Cuneo
Telefono: 0171. 696975
Fax: 0171. 602558
Sito web: www.lvia.it
Email: italia@lvia.it

Durata

Almeno 4 ore (si può anche suddividere in più momenti).

Commenti, note

Le carte di distribuzione deformate sono tali in relazione alla maggior o minor presenza della risorsa illustrata in una determinata zona. Altre cartine della stessa tipologia si possono trovare su http://www.worldmapper.org/
Tutte le immagini sono state reperite attraverso il motore di ricerca di google