Aller à la page d'accueil. | Aller au contenu. | Aller à la navigation |

Cerca tra gli strumenti didattici Cerca tra gli strumenti didattici

...per progettare e realizzare le tue attività di educazione allo sviluppo sostenibile, alla solidarietà e alla cittadinanza mondiale.

 
 

IMPARIAMO A MANGIARE SANO

Istituto Comprensivo “Ferraris” di Vercelli
  • Nomi insegnanti referenti del progetto educativo: Letizia Filippone


    Istituto Comprensivo “Ferraris”

    P.zza Cesare Battisti, 6
    tel. 0161/257999 | fax. 0161/501543
    e-mail: icferrarisvc@tiscali.it
    e-mail certificata: icferrarisvc@legalmail.it
  • 13100 - Vercelli (VC)
  • Scuola

Partner(s)

  

MAIS – Movimento per l’Autosviluppo, l’Interscambio e la Solidarietà

Via Saluzzo, 23 – 10125 Torino

Telefono: 011/657972

Fax: 011/

Email: info@mais.to.it

Sito: www.mais.to.it

 

 

Temi

  • Alimentazione

Livello d’istruzione

  • Scuola primaria

Scuola primaria: IIIC e IIIB.

Materie scolastiche associate

  • Scienze naturali, biologia/ecologia
  • Scienze motorie e sportive
  • Educazione artistica

Italiano, Scienze, Educazione Motoria, Arte, Immagine, discipline antropologiche

Descrizione del progetto/azione/attività

Il focus degli incontri in aula è il concetto di sana alimentazione, analizzando due esempi di dieta “scorretti”: quella di un bambino denutrito e quella di un bambino obeso.

E' interessante ragionare sulla questione dei fast-food, della malnutrizione legata non alla quantità di cibo ma alla qualità/varietà degli alimenti di cui ci si nutre; analizzare anche esempi del passato: a causa della povertà anche i nonni mangiavano tanta polenta, ma poca carne o poca frutta e verdura, ammalandosi di scorbuto.

Tra i vari incontri in classe, è opportuno prevedere un incontro con un nutrizionista, rivolto ai bambini e ai genitori, per approfondire l'importanza di una corretta alimentazione.

Nel caso specifico, è stato descritto brevemente il piatto tipico senegalese e il piatto tipico piemontese - vercellese.

Durata del progetto

8 ore.

Obiettivi di apprendimento e competenze da sviluppare

  • Imparare l'importanza di una sana alimentazione;
  • distinguere tra malnutrizione e denutrizione;
  • confrontare la realtà italiana con quella saheliana.

Elementi che rientrano di più nell’ambito dell’educazione allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale

Proposte di cambiamento negli stili di vita

  • Imparare ad apprezzare i sapori di altre culture;
  • apprezzare i nostri piatti ed ingredienti;
  • imparare a mangiare in maniera sana.

 

Esperienze di “cittadinanza e partecipazione”

Intervento del nutrizionista in classe: l'esperto ha spiegato ai bambini cosa si intende per sana alimentazione e cosa significa malnutrizione. Dopo la parte teorica, ha coinvolto i bambini  nella preparazione di una dieta corretta per un bambino della loro età.

 

Collaborazione con le famiglie e altri soggetti del territorio

Partecipazione dei genitori all'incontro con il nutrizionista.

 

Valutazione

Report finale

Il percorso si è integrato con le attività svolte dalle altre classi. Oltre che positivo, è stato interessante per gli insegnanti, che hanno elaborato attività specifiche, e per gli alunni che hanno partecipato attivamente all'unità didattica.

 

Valutazione 

Si è valutato l'atteggiamento dei bambini nei confronti del cibo durante il momento del pranzo e il cambiamento da parte di molti della tipologia di merendina assunta durante l'intervallo.  

Complessivamente si valuta positivamente il percorso intrapreso. É stato interessante coinvolgere i genitori durante l'incontro con il nutrizionista e aver visto l'interesse e la curiosità dei bambini.

 

Per farsi aiutare

  Questa scheda è stata redatta dall’ insegnante Letizia Filippone della Scuola primaria “Ferraris” di Vercelli e dalla ong MAIS. 

 

Scarica la scheda completa in formato PDF  

 

Per informazioni e suggerimenti potete rivolgervi al referente del settore all’Educazione Cittadinanza Mondiale di:

 

MAIS – Movimento per l’Autosviluppo, l’Interscambio e la Solidarietà

Via Saluzzo, 23 – 10125 Torino

Telefono: 011/657972

Fax: 011/

Email: info@mais.to.it

Sito: www.mais.to.it