Aller à la page d'accueil. | Aller au contenu. | Aller à la navigation |

Cerca tra gli strumenti didattici Cerca tra gli strumenti didattici

...per progettare e realizzare le tue attività di educazione allo sviluppo sostenibile, alla solidarietà e alla cittadinanza mondiale.

 
 
Azioni sul documento

ACQUA

Breve dossier tematico elaborato dal Comitato di Pilotaggio del progetto Des Alpes au Sahel e dagli insegnanti / operatori di Ong che hanno partecipato ai Workshops da febbraio 2009 a dicembre 2011

Questa scheda è scaricabile anche in formato Pdf 

 

Acqua

 

 

Motivazione

L’acqua è una risorsa naturale  e potenzialmente rinnovabile, che riveste un’importanza fondamentale per tutte le forme di vita sulla terra.

L’ineguale ripartizione della risorsa sulla superficie terrestre accanto alla sua sempre più evidente scarsità dovuta ad un suo eccessivo sfruttamento, all’inquinamento e alla crescita della popolazione mondiale ne rendono necessario un utilizzo più consapevole e responsabile. La costruzione di tale atteggiamento non va solo sviluppata nei confronti di quello che è l’utilizzo quotidiano che si fa della risorsa, ma implementata attraverso la ricerca di soluzioni possibili per un ruolo attivo degli allievi come cittadini del mondo, che tenga in considerazione coloro che hanno difficoltà nell’accesso all’acqua (per mancanza della risorsa o  di diritti) e le generazioni future.

 

Prerequisiti

Come prerequisito all’introduzione di questi contenuti suggeriamo di proporre agli allievi esperienze sensoriali con la risorsa e di aver già trattato l’argomento legato al ciclo dell’acqua e all’importanza dell’acqua per la vita umana.

 

Contenuti (perimetro del tema)

  •  Il rapporto di reciproca dipendenza dell’uomo e degli esseri viventi con l’ elemento naturale acqua;
  • il concetto ed il valore di acqua come risorsa limitata, contrapposta all'idea di bene scontato, di consumo ordinario, di spreco;
  • l’ineguale ripartizione dell’acqua nelle diverse regioni geografiche e le questioni legate all’accesso all’acqua;
  • le diversità dell'acqua in vari ambienti ed i diversi utilizzi;
  • le dimensioni transfrontaliere e globali dell’acqua.

 

Suggerimenti didattico-educativi

  • L’acqua è un tema complesso, che può essere affrontato secondo  diverse dimensioni e prospettive. Per affrontare il tema combinando gli aspetti dell’educazione alla sostenibilità con quelli dell’educazione alla solidarietà internazionale vi suggeriamo alcuni punti di discussione, dai quali si può partire per la costruzione di un percorso didattico. Tra questi vi suggeriamo:
    • sprechi e risparmio idrico, riflettere su quali sono i fattori che caratterizzano uno sovra-sfruttamento e spreco della risorsa e quali azioni e comportamento si possono invece adottare?
    • il rapporto uomo-acqua come rapporto di amicizia (ad esempio l’importanza che essa riveste per l’agricoltura, l’approvvigionamento quotidiano di acqua) o addirittura come nemica (inondazioni, frane).
    • l’acqua e la società (povertà, salute, città, donne e bambini); interrogarsi su quali aree geografiche, fasce della popolazione sono più colpite dalla difficoltà nell’accesso all’acqua e riflettere sulle conseguenze.
    • l’acqua che unisce e che divide; i mari, i fiumi spesso sono elementi che determinano i confini, ma allo stesso tempo sono veicolo di scambio. A partire dal dato che mostra  che due quinti dell’umanità vivono in prossimità di bacini fluviali o lacustri situati fra più paesi, riflettere sui benefici della cooperazione e gli effetti negativi dei conflitti legati alla gestione della risorsa.
    • l’acqua come bene comune, diritto universale o merce?; interrogarsi sulla qualità e provenienza dell’acqua che utilizziamo, sui nostri stili di vita  se paragonati a quelli di situazioni in cui la risorsa acqua scarseggia.
    • acqua e cambiamenti climatici; riflettere su come il cambiamento climatico possa incidere sulla disponibilità della risorsa, sia se si traduce in una riduzione delle precipitazioni, sia se provoca lo scioglimento dei ghiacciai.
  • Affrontare la tematica riguardante l’acqua (attraverso le dimensioni qui consigliate o scegliendone altre) comporta sempre il ricorso alle tre dimensioni legate alla società, all’economia e all’ambiente. Si può assicurare a lungo termine questa risorsa vitale, solo quando le soluzioni sono sostenute e affiancate dalle tre dimensioni appena citate. Per quanto riguarda le lezioni, bisogna sempre cercare di portare gli allievi a tenere conto di queste tre condizioni quadro nel loro lavoro e nelle loro riflessioni;
  • Accrescere gli allievi ad accrescere la consapevolezza relativa agli effetti dei loro comportamenti sul piano globale (nesso locale/globale).
  • Per gli allievi della scuola primaria può essere utili iniziare un percorso didattico sul valore della risorsa acqua stimolando un rapporto percettivo-sensoriale e/o ludico con la stessa, partendo dal contatto diretto ed utilizzando i sensi per indagare i vari aspetti.
  • Nei richiami alle esperienze dirette con la risorsa acqua, si può prendere spunto dai viaggi effettuati all’estero dagli allievi con i genitori, per riflettere sulle differenze fra contesti diversi e su problematiche che magari sono localmente state solo affrontate incidentalmente, ma che altrove sono drammatiche come l’inquinamento dell’acqua e le malattie che ne derivano.

 

Proposte di interdisciplinarietà

Il tema dell’acqua si presta in maniera eccellente ad un lavoro interdisciplinare. Esso può infatti essere affrontato più o meno in tutte le materie scolastiche.

 

Ambito scientifico

Biologia/Ecologia: l’acqua in quanto ambiente vitale, le catastrofi ambientali, il bilancio idrico di animali e piante permettono numerose discussioni. Il ciclo globale dell’acqua offre un insegnamento dimostrativo concreto per un sistema naturale complesso.

Fisica/chimica: prendendo l’esempio dell’acqua, si può lavorare sui seguenti concetti: anomalia dell’acqua, capacità termica, polarità, conduttività termica ed elettrica, pressione, solubilità in acqua, attrito, elettrolisi, sedimentazione, filtraggio, distillazione, ecc.

Matematica: consumo, quantità di precipitazioni, calcolo dei volumi: l’acqua offre un ricchissimo materiale per i calcoli più disparati.

 

Ambito storico-antropologico

Storia: la civilizzazione umana è strettamente collegata all’acqua. Le antiche vie commerciali erano situate lungo i corsi d’acqua, l’utilizzo dell’energia idrica era ed è alla base di sviluppo e ricchezza.

Geografia: se prendiamo l’acqua come punto principale di un viaggio geografico dal Polo fino all’equatore, possiamo dimostrare quanto siano diverse e molteplici le relazioni che l’uomo ha nei suoi confronti. Essa crea e dà forma al paesaggio, il suo utilizzo da parte dell’uomo influenza l’ambiente naturale (erosione, aumento del tasso di salinità del suolo, insediamenti umani). Le questioni geopolitiche relative ai conflitti legati all’acqua sono di scottante attualità.

Lingue: l’acqua gioca un ruolo importante e particolare che trova la sua espressione in molti testi religiosi, filosofici e poetici, ricerca etimologica, linguistica. Stimolare la produzione personale.

 

Ambito dei linguaggi espressivi

Sport: si possono concentrare le lezioni sugli sport acquatici.

Musica: il tema ha senza dubbio lasciato le sue tracce dalla musica classica fino alle canzoni pop più attuali.

Arti figurative: attorno al tema dell’acqua vi sono una moltitudine di possibilità artistiche e di gioco. Scegliere l’acqua come punto di partenza nella contemplazione artistica apre un campo molto ampio.