Aller à la page d'accueil. | Aller au contenu. | Aller à la navigation |

Cerca tra gli strumenti didattici Cerca tra gli strumenti didattici

...per progettare e realizzare le tue attività di educazione allo sviluppo sostenibile, alla solidarietà e alla cittadinanza mondiale.

 
 
Azioni sul documento

RIFIUTI

Breve dossier tematico elaborato dal Comitato di Pilotaggio del progetto Des Alpes au Sahel e dagli insegnanti / operatori di Ong che hanno partecipato ai Workshops da febbraio 2009 a dicembre 2011

 

Questa scheda è scaricabile anche in formato Pdf 

 

Rifiuti

 

 

Motivazione

Ogni anno nel mondo si gettano sempre più rifiuti. Questo dato di fatto non solo rappresenta lo  specchio della società nella quale viviamo e del suo sviluppo tecnologico, ma deve farci riflettere sul rapporto che si viene a creare tra l’uomo e l’ambiente, che da miniera di risorse si trasforma in un contenitore di tutto ciò che si ritiene inutile. Oltre ad accrescere la consapevolezza del limite della capacità portante dell’ambiente, è necessario considerare gli effetti della produzione di rifiuti da una scala di raggio locale ad una di dimensioni globali.

 

Contenuti (perimetro del tema)

  • La produzione di rifiuti
  • Analisi dei rifiuti, tipologia e tempi di degradazione in natura
  • Riduzione dei rifiuti (buone pratiche, tecnologie pulite , materiali biodegradabili) e degli sprechi
  • Il riciclaggio (separazione dei materiali, compostaggio)
  • Il riutilizzo
  • Lo smaltimento dei rifiuti (discarica, incenerimento)
  • La gestione dei rifiuti nel passato ed oggi
  • La gestione dei rifiuti al nord e al sud del mondo (es. plastica, rifiuti elettronici)

 

Suggerimenti didattico-educativi

  • Affrontare il tema a monte, partendo innanzitutto da quella che è la prevenzione nella produzione di rifiuti e sul ruolo che ognuno di noi possiede nello scegliere in qualità di consumatore prodotti che generino la minor quantità di rifiuti e inquinamento.
  • Far riflettere su come il concetto di rifiuto sia di origine recente e sia connaturato al processo di crescita delle città e di un determinato modello di produzione e consumo. La condizione dei paesi in via di sviluppo può rappresentare un buon esempio per evidenziare la transizione delle società verso la cultura del rifiuto.
  • Riflettere sugli imballaggi e su come le scelte individuali possono portare all’abbattimento dell’incidenza degli stessi sui rifiuti, nonché a modificare le politiche di produzione/distribuzione dei prodotti di largo consumo.
  • Valorizzare le attività di tipo esperienziale (può essere utile collegare il tema alla questione delle mense scolastiche e degli imballaggi utilizzati per la produzione alimentare).
  • Privilegiare attività che stimolino la fantasia e la manualità per sensibilizzare e coinvolgere.
  • Far riflettere su come nei paesi meno avanzati, non solo vi sia una tradizione (oltre che necessità) al riuso, ma vi è anche un aspetto di creatività che porta a utilizzare in modo diverso oggetti e materiali di uso quotidiano…

 

Proposte di interdisciplinarietà

  • Matematica: calcolare l’impronta ecologica della merenda che viene giornalmente consumata
  • Scienze: l’esempio del compostaggio può essere utilizzato per apprendere le fasi del ciclo biologico della materia vivente ed il funzionamento più generale della natura.
  • Geografia: la produzione di rifiuti ed il processo di urbanizzazione
  • Storia: l’evoluzione della produzione nel corso della storia per introdurre il passaggio negli stili di produzione e consumo introdotto a partire dalla rivoluzione industriale.
  • Italiano: prevedere la produzione da parte della classe di testi argomentativi, con cui venga stimolata la riflessione personale sui temi trattati. Stimolare la fantasia e la scrittura creativa con invenzione di fiabe, miti, racconti su un diverso uso di materiali o prodotti.
  • Educazione Tecnica: il riciclaggio ed il riutilizzo dei rifiuti può essere utilizzato come spunto per affrontare le diverse caratteristiche dei materiali
  • Educazione artistica: collegamenti con storia dell’arte e casi in cui alcuni artisti hanno utilizzato materiali di recupero (Burri, Bay, ecc.). Produzione artistica con materiali di riciclo.